© 3DeFFe - Le 3 Forme del 3D   |    P.I. 01391180088    |   tutti i diritti riservati   |   Privacy

FOTOGRAMMETRIA DA DRONE:

rilievo 3D per l'architettura

La fotogrammetria digitale è il metodo di rilievo che consente di ottenere informazioni metriche e geografiche, forma e posizione, di oggetti tridimensionali, come terreni, manufatti ed edifici mediante la elaborazione di immagini fotografiche digitali stereoscopiche.

 

E' impiegata con ottimi risultati nel caso di rilievi di oggetti di piccole o ridotte dimensioni (statue, oggetti), di edifici e manufatti monumentali o terreni e complessi edilizi di grande estensione: il risultato è sempre un modello a nuvola di punti metricamente completo, fedele alla realtà, georiferito.

La fotogrammetria digitale, basandosi sulla elaborazione di immagini digitali ad alta definizione, consente di acquisire anche informazioni cromatiche, materiche di un oggetto spaziale, studiarne e valutarne lo stato di conservazione ed ogni altro aspetto utile alla sua conoscenza. La fotogrammetria digitale quindi permette di «sostituire» all'oggetto stesso il suo modello in scala che fedelmente ne riproduce tutte le caratteristiche metriche e qualitative.

La fotogrammetria digitale quindi comporta che:

  1. Il rilievo fotogrammetrico è definibile come il database che raccoglie tutte le informazioni quantitative e qualitative di un oggetto in un determinato momento;

  2. Il modello tridimensionale ottenuto è sempre interrogabile nel tempo indipendentemente dalla eventuale modifica dello stato dei luoghi.

 

​L'esperienza, maturata in diversi ambiti dell'architettura e su manufatti di tipologia differente (dal singolo oggetto, alla gruppo statuario monumentale, all'opera affrescata interna, alle facciate, alle cave, ci ha permesso di maturare e mettere a punto un metodo di rilievo rigoroso e preciso, che pone le basi nella definizione iniziale della scala di restituzione finale da ottenere. 

 

Il rilevamento fotogrammetrico richiede, quindi, una vera e propria progettazione preliminare che, in base all'obiettivo del rilievo stesso, stabilisca la scala di restituzione, la strumentazione da utilizzare, le modalità di svolgimento delle fasi e che soprattutto porti l’operatore a scegliere il margine di errore accettabile.

Solo grazie a questo metodo ci è possibile, oggi, condurre rilievi oculati e mirati sulle reali necessità della committenza, senza spreco di tempo, energie, risorse.

Il rilievo fotogrammetrico di prossimità è operato mediante droni, Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR).
La finalità è quella di fornire, attraverso l’ausilio e il supporto di un tecnico qualificato, un modello fotogrammetrico, ovvero un modello tridimensionale misurabile, in scala, dell’oggetto rilevato, che ne riporta tutte le caratteristiche geometriche, cromatiche e materiche e che rappresenta un database sempre interrogabile.
La 3DeFFe è attualmente riconosciuta dall’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile) come operatore SAPR in area critica e dalla DGAC (Direction Générale de l’Aviation Civile Française) come operatore in zona S-1 e S-3 “agglomerato o area in prossimità di persone e animali”.

Una selezione delle nostre riprese aeree e dei modelli da aerofotogrammetrici...

CONTENUTI